Per le importazioni di prodotti contenenti pile dall’estero obbligo di iscrizione al registro dei produttori

Per le importazioni di prodotti contenenti pile dall’estero obbligo di iscrizione al registro dei produttori


Sono titolare di un'impresa che importa e commercia apparecchiature elettroniche di provenienza comunitaria ed extracomunitaria; tali beni contengono pile (stilo e mini-stilo) o batterie ricaricabili. Devo iscrivermi al registro dei produttori di pile e batterie?

 

Il nuovo D.Lgs. 188/08 prevede che ogni azienda che immette per prima sul mercato nazionale pile, batterie o accumulatori, compresi quelli incorporati in apparecchi e veicoli destinati alla vendita, debba provvedere al recupero degli stessi, direttamente oppure iscrivendosi ad un consorzio collettivo per il recupero (esempio: COBAT, APIRAEE ecc...).

 

Per tali imprese è anche obbligatoria l'iscrizione nel "Registro Nazionale dei produttori di pile e accumulatori", istituito presso le CCIAA di competenza.

Le sanzioni per i soggetti obbligati che, dopo il 18/06/2009, immettano prodotti sul mercato senza le iscrizioni di cui sopra, sono molto elevate. Si rammenta che oltre ai produttori di pile e batterie, sono equiparati e quindi obbligati all'iscrizione anche gli importatori dall'estero di beni contenenti pile/batterie e destinati alla rivendita (sono esclusi solamente quei prodotti importati per utilizzo personale).

 

Marco Zonta

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -