Rappresentante dei lavoratori interno per la sicurezza, il nominativo va comunicato all’INAIL

Rappresentante dei lavoratori interno per la sicurezza, il nominativo va comunicato all’INAIL

Entro il 16 maggio va comunicato all'INAIL il nominativo del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.  E' quanto prevede l'art. 18 - Obblighi del datore di lavoro e del dirigente - al comma 1, lettera aa del D.Lgs.81/08. La comunicazione deve essere fatta dalle aziende con rappresentante dei lavoratori interno e non da quelle che usufruiscono del rappresentante dei lavoratori territoriale.

All'iter procedurale si accede on-line dal sito dell'Istituto sia per aziende e pubbliche amministrazioni assicurate all'INAIL, sia per quelle non assicurate. Nel caso il datore di lavoro decida di non curare direttamente, o a mezzo di propri dipendenti, l'inserimento del nominativo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, può affidare l'incarico al consulente del lavoro che potrà sostituirsi al datore di lavoro nella comunicazione, secondo una procedura per i clienti già inseriti nella delega INAIL del professionista.

Chi avesse già provveduto, spontaneamente, alla comunicazione tramite posta o fax è tenuto a ripetere l'invio secondo le nuove procedure. In caso di inadempimento è prevista una sanzione amministrativa  di € 500.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -