Rimini: Arte Cartoon presenta ''Aida degli Alberi''

Rimini: Arte Cartoon presenta ''Aida degli Alberi''

RIMINI - Secondo appuntamento per Arte Cartoon, il tradizionale appuntamento proposto da Cartoon Club, Festival Internazionale del Cinema d'Animazione e del Fumetto (giunto quest'anno alla XXIV edizione), promosso da Unasp-Acli di Rimini, in collaborazione con l'Assessorato al Turismo e l'Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini, la Provincia di Rimini e la Regione Emilia Romagna, ai Musei Comunali di Rimini (Via Tonini, 1).

Questa sera (martedì 15 luglio 2008), alle ore 21 (ingresso gratuito), proiezione del lungometraggio animato Aida degli alberi di Guido Manuli: è il terzo lungometraggio prodotto dallo studio italiano di animazione Lanterna Magica, già artefice dei successi de "La freccia azzurra" e "La gabbianella e il gatto".

Il regno di Arborea è guidato dalla pacifica principessa Aida, gli abitanti vivono in pace in abitazioni di legno sugli alberi e la loro vita scorre pacifica e tranquilla, finché un giorno dei soldati del regno di Petra rapiscono l'animale domestico della principessa Aida.

Questo viene trovato da Radames, un abitante di Petra, che lo alleva finché non partorisce un figlio. L'animale cerca allora di ritornare nella terra natia e Radames, mentre lo insegue, incontra Aida. Tra i due è amore a prima vista, specialmente dopo che Aida assiste Radames malato. A causa di un equivoco, Aida e Radames vengono riportati a Petra, una città che è l'opposto di Arborea. Se ad Arborea la
gente vive felicemente in pace in una grande comunità, a Petra esistono solo schiavitù e guerra. Petra è governata dal re Diaspron, che però è succube del dio Satam e del cattivo sacerdote Ramfis. Mentre Aida vive a Petra come serva della principessa Amneris, Radames e gli altri soldati di Petra catturano suo padre, Amonastro. Radames lo libera e per questo verrà condanatto a morte. Anche Amneris, la principessa di Petra è innamorata di Radames, e cerca di fare tutto il possibile perché lasci Aida e perché sposi lei.

La trama è liberamente tratta dall'opera lirica "Aida" di Giuseppe Verdi. Si tratta del primo lungometraggio animato italiano dove sono state utilizzate per la realizzazione tecniche in 3D per sequenze complete. Per il doppiaggio sono stati coinvolti personaggi del calibro di Enzo Bacchetti,Peppe Servillo e Massimo Lopez.

I Musei Comunali di Rimini, sempre in collaborazione con Cartoon Club, ospitano inoltre il grande omaggio a Pierluigi De Mas, creatore di celeberrimi Caroselli, sigle animate e serie televisive tra cui quella con protagonista il popolare "Cocco Bill" di Jacovitti, con disegni, schizzi e materiali video sul lavoro dell' indimenticabile "maestro dei cartoni animati" (Museo della Città, via Tonini, 1, dal 6 al 27 luglio dal martedì al sabato dalle ore 10 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30, domenica dalle ore 16.30 alle ore 19.30 e al martedì e venerdì anche dalle ore 21 alle ore 23 con ingresso gratuito).

Per informazioni: segreteria Cartoon Club tel. 0541/784193  - fax 0541/780534

www.cartoonclub.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -