Cinema europeo protagonista a Roma

Cinema europeo protagonista a Roma

Aprirà il 22 ottobre il Festival del Cinema di Roma, già al centro delle polemiche per le dichiarazioni contrastanti del Sindaco Gianni Alemanno, che ha sottolineato: "Quest'anno c'è un maggiore radicamento nel cinema di casa nostra", e quelle di Gian Luigi Rondi che ha fatto sapere: "L'italianità non è mai stata una mia idea per questa che è una manifestazione internazionale".

 

Quel che è certo è che l'edizione 2008 lascia molto spazio al cinema europeo, che brilla con tante stelle, fra le quali spiccano le bellissime Monica Bellucci a Keira Knightley.

 

Due pellicole italiane, in prima mondiale, apriranno e concluderanno la manifestazione. Ad inaugurare il Festival sarà il film in concorso L'uomo che ama di Maria Sole Tognazzi con Monica Bellucci, Pierfrancesco Favino, Ksenia Rappoport e Piera Degli Esposti. Il film di chiusura, subito dopo la premiazione, sarà L'ultimo Pulcinella, con Massimo Ranieri, che Maurizio Scaparro ha tratto da un suo celebre testo teatrale ispirato ad un'idea di Roberto Rossellini.

 

La Selezione Ufficiale , che riunisce al suo interno le opere della sezione competitiva Cinema 2008 e le pellicole in concorso e fuori concorso di Première | Anteprima, ospita The Duchess di Saul Dibb, con Keira Knightleye Ralph Fiennes, e La BandaBaader Meinhof di Uli Edel, con Bruno Ganz e Alexandra Maria Lara, entrambi in Première | Anteprima, mentre rientra nell'ambito di Cinema 2008 il film 8/Huit/Eight, ispirato agli otto obiettivi fissati nel settembre 2000 dalle Nazioni Unite per migliorare la vita della popolazione mondiale. Questo film collettivo, diviso in otto segmenti, vede la luce nella sua interezza in prima mondiale assoluta a Roma alla presenza dei suoi autori: Jane Campion, Gael García Bernal, Jan Kounen, Mira Nair, Gaspar Noé, Abderrahmane Sissako, Gus Van Sant e Wim Wenders.

 

Tanto spazio anche al cinema italiano con Galantuomini di Edoardo Winspeare, Un gioco da ragazze di Matteo Rovere, Parlami di me di Brando De Sica, Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari e L'Uomo che ama di Maria Sole Tognazzi. Non mancheranno tuttavia le grandi pellicole internazionali fra cui Pride and Glorydi Gavin O'Connor (con un cast stellare formato da Edward Norton, Colin Farrell, Jon Voight), Easy Virtue di Stephan Elliott con Jessica Biel, Parlez-moi de la pluie di Agnès Joaui, Good di Vicente Amorim con Viggo Mortensen. Sempre Mortensen sarà al centro di un omaggio costituito dalla proiezione speciale del film Appaloosa di Ed Harris (che lo vede impegnato con Renée Zellweger e Jeremy Irons) e di un incontro con il pubblico in cui racconterà la sua poliedrica personalità di artista, tra scene di film e brani musicali da lui composti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le proiezioni speciali, invece, sono da segnalare anche:The Garden of Eden, di John Irvin, con Mena Suvari, Jack Huston, Caterina Murino, Carmen Maura, Matthew Modine, e RockNrolla di Guy Ritchie, con  Gerard Butler, Thandie Newton, Tom Wilkinson, Ludacris.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -