Gomorra ambisce alla statuetta

Gomorra ambisce alla statuetta

Gomorra ambisce alla statuetta

Sarà "Gomorra" il film destinato a rappresentare il cinema italiano negli Usa. La decisione è stata presa all'unanimità dall'Anica, che ha puntato sul film di Matteo Garrone per ambire all'oscar. Nella rosa dei 4, assieme a Gomorra c'erano "Il divo" di Paolo Sorrentino, "Giorni e nuvole" di Silvio Soldini, "Tutta la vita davanti" di Paolo Virzì e "Cover boy di Carmine" Amoroso.

Alla fine, però, ha avuto la meglio il lungometraggio tratto dal libro di Roberto Saviano, il quale ha commentato: "Sono contento di questa designazione. In America capiranno che raccontare non è diffamare, ma resistere". Dopo la vittoria del Grand Prix a Cannes, occorerà attendere il 22 gennaio per sapere se "Gomorra" risulterà fra i film stranieri finalisti alla notte degli Oscar.

"Ci contavo" ha fatto sapere il produttore Domenico Procacci, perché "questo film ha avuto tanto consenso in Italia ma anche fuori. Abbiamo un'ottima distribuzione negli Stati Uniti, la Ifc, e una buona strategia di promozione con la partecipazione a tanti festival: dopo Toronto il film sarà a New York e a Chicago".

Tema centrale del lungometraggio è il radicamento della Camorra nel nostro territorio. Secondo le parole del regista stesso è "un film di guerra ambientato nel 2007 a 150 chilometri da Roma", una realtà vicina e quotidiana. Il film è stato prodotto dalla Fandango, in collaborazione con Rai Cinema e Sky, realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e distribuito da 01. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -