Viaggio nei lidi ravennati

Viaggio nei lidi ravennati

La romagnola presenta, tra i suoi importanti insediamenti turistici, tre località marittime che possono essere una piacevole meta per il fine settimana. Tutte situate in provincia di Ravenna, offrono ottime strutture turistiche e spiagge godevoli.

 

Marina di Ravenna è una parte assai importante del litorale romagnolo, sorta più di un secolo fa in riva all'Adriatico ad 11 chilometri di distanza dalla città di Ravenna, si raggiunge attraverso un prolungamento della statale Tosco-Romagnola n° 67. Situata a sud del porto canale è la prima stazione balneare della riviera ravennate e dispone di una organizzazione turistico-alberghiera collaudata dall'esperienza e dalla tradizione, in quanto la sua attenzione verso il turismo risale agli anni '30 del ‘900.
Oggi è considerata una località dinamica e di tendenza, con locali e stabilimenti balneari che richiamano giovani da tutta la regione. A Marina si trovano viali larghi immersi nel verde, belle ville circondate da parchi, alberghi e ristoranti molto apprezzati per la cucina del pesce, secondo una tradizione marinara ancora ben viva. Il grande e sicuro porticciolo, capace di 800 posti, la larga spiaggia sabbiosa, servita da moderne attrezzature balneari, hanno fatto di Marina di Ravenna una località di grande richiamo turistico.

 

Porto Corsini  è della cittadina marittima che sorge a nord del porto canale e che deve il proprio nome al porto che condivide con la vicina Marina di Ravenna. Quest'ultima, sorge nella sponda opposta del canale ed è unita a Porto Corsini in modo continuo da un ferry-boat.

Il porto, uno dei più importanti d'Italia per i traffici commerciali, si trova all'imboccatura del Canale Candiano, che collega Ravenna con il mare e porta il nome di Papa Clemente XII Corsini che lo fece aprire nel 1736.  Equidistante dai porti di Venezia e Ancona è il più sicuro di questo tratto di costa, riconoscibile dalle due dighe foranee, ciascuna lunga quasi tre chilometri, che proteggono da Nord e da Sud l'imboccatura. All'interno delle dighe vi sono i moli guardiani; la navigazione da diporto a vela e a motore è consentita nello specchio d'acqua compreso tra la diga foranea Sud ed il molo guardiano di levante.
Ai turisti che scelgono questa piccola località balneare, accanto alle tradizionali attrattive, alla spiaggia e alle pinete, viene data la possibilità di compiere una "passeggiata in mare" lungo la diga di 2,5 chilometri che delimita a nord la rada del porto. La diga, che parte proprio dalla spiaggia, è anche una meta prediletta di pescatori alla lenza, ciclisti e podisti.

 

Punta Marina è una località balneare e termale a cui si accede da Ravenna attraverso la Statale n°16 Adriatica, oppure dal prolungamento della Tosco - Romagnola in direzione Marina di Ravenna, seguendo poi il lungomare verso sud.

E' un lido tranquillo, fornito di ogni servizio immerso tra i pini. Offre un ambiente sereno e tipicamente familiare. Possiede una buona attrezzatura ricettiva, attrazioni, svaghi. Punta Marina Terme è sede dello stabilimento termale, situato direttamente sulla spiaggia, fuori dall'abitato, offre tutti i benefici del clima e dell'acqua di mare, della sabbia e del sole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -