Week-end di solidarietà: la Lilt

Week-end di solidarietà: la Lilt

Anche quest’anno è stata indetta la “Settimana nazionale per la prevenzione dei tumori”, promossa per il settimo anno consecutivo dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), l’ente pubblico definito indispensabile dal Ministero della Salute per le sue attività nel campo della prevenzione e dell’educazione alla salute.


Con lo slogan caratteristico dell’Associazione “Prevenire è vivere” e con quello specifico della manifestazione “Prevenzione… mi vOLIO bene”, i volontari della LILT saranno impegnati sulle piazze di tutte le province italiane durante tutto il week: distribuiranno opuscoli informativi e sensibilizzeranno la popolazione alla prevenzione dei tumori, principalmente attraverso un’alimentazione sana, di cui è diventato simbolo l’olio extravergine di oliva.


I fondi raccolti verranno destinati, come negli anni precedenti, ad attività volte alla prevenzione tumori, quest’anno in particolare all’acquisto di un ecografo per la prevenzione dei tumori alla mammella che verrà donato alla Radiologia.


Per saperne di più e aiutare la LILT tutto l’anno:

“La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) è un Ente Pubblico su base associativa che opera sotto lAlto Patronato del Presidente della Repubblica, sotto la vigilanza del Ministero della Sanità e si articola in Comitati Regionali di Coordinamento. Opera senza fini di lucro e ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica.

L’impegno della LILT nella lotta contro i tumori si dispiega principalmente su tre fronti: la prevenzione primaria (stili e abitudini di vita), quella secondaria (promozione di una cultura della diagnosi precoce) e l’attenzione verso il malato, la sua famiglia, la riabilitazione e il reinserimento sociale. L’obiettivo della LILT è quello di costruire attorno al malato oncologico una rete di solidarietà, di sicurezza e di informazione.

In questo senso i punti di forza della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sono rappresentati dai 389 ambulatori dislocati su tutto il territorio nazionale e dagli oltre 20 mila volontari al servizio della comunità. Attraverso le 103 sezioni provinciali la LILT persegue le proprie finalità sul territorio nazionale. Le Sezioni sono organismi associativi autonomi (in molti casi riconosciute come ONLUS) che operano nel quadro delle direttive e sotto il coordinamento della Sede Centrale di Roma e dei rispettivi Comitati Regionali di Coordinamento”.


Questa la carta di presentazione dell’Associazione, con la quale potete collabotrare concretamente nel nostro territorio rivolgenodovi alle sedi romagnole:


 Forlì - Cesena, p.le della Vittoria, 23 47100 Forlì. Tel. 0543.34231, legatumori.forlicesena@tin.it

 Ravenna, Ospedale Civile via Tullo Rasi, 8 48022 Lugo Tel. 0545.214081

ravenna@lilt.it

 Rimini, via Roma, 21 47900 Tel. 0541.54320

47900 rimini@lilt.it



Per essere informati su come aiutare la LILT in modo concreto:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

https://www.legatumori.it/fundraising.php


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -