Grande Fratello, bestemmia nella Casa: Massimo squalificato

Grande Fratello, bestemmia nella Casa: Massimo squalificato

Grande Fratello, bestemmia nella Casa: Massimo squalificato

ROMA - Un'espressione blasfema. Pronunciata durante una chiacchierata sul divano con Veronica. Massimo Scattarella paga l'espressione non felice di alcuni giorni fa con l'eliminazione dalla Casa del Grande Fratello.  "Non volevo mancare di rispetto a nessuno - ha provato a giustificarsi il ‘Pit' barese -. Non è stata detta per fare male. Era in un contesto nel quale stavo parlando di alcune cose relative a mia sorella". Tutta la Casa è scoppiata in lacrime.

 

"Non esiste - ha affermato Giorgio -. Spero che sia agli occhi di tutti quello che è lui è qui detto". "Mi dispiace molto, ma il nostro pubblico è molto attento a queste cose", ha detto Alessia Marcuzzi. "Ho sbagliato, mi prendo le mie responsabilità. E se ho sbagliato è giusto che paghi", ha risposto Massimo. "Sicuramente mi avete tutelato, mi sento disarmato".

 

Il ‘Pit' barese, dopo aver visto un video della madre, è esploso in lacrime chiedendole scusa: "Sicuramente uscirò da qui come una persona migliore. Ho vinto già, sono contento di aver trasmesso ai amici qualcosa. Sono innamorato dei valori e della famiglia, e loro in questo momento sono la mia famiglia".

 

Alle 23.54 la decisione: "Il Grande fratello ha aggiudicato la frase gravemente offensiva per la sensibilità dei credenti e del tutto inaccettabile per la permanenza nella casa del Grande Fratello. Per questo motivo Massimo è squalificato". "Da parte mia è una decisione ingiusta. Sono credente, ma in alcune circostanze si può perdonare", ha detto la Marcuzzi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -