Grande Fratello, violento litigio: Veronica molla un ceffone a Mauro

Grande Fratello, violento litigio: Veronica molla un ceffone a Mauro

Grande Fratello, violento litigio: Veronica molla un ceffone a Mauro

Tensione alle stelle all'interno della Casa del Grande Fratello. Dopo alcune settimane di calma, gli inquilini hanno ripreso a discutere animatamente. Lo scontro è stato fra i due finiti al televoto, Mauro e Veronica. Ad accendere la miccia è stata la cubista romana, provocando il trevigiano pesantemente perché era appesantita da alcune confessioni che l'inquilino le aveva fatto durante la diretta nella Stanza delle Sorprese.

 

Un motivo che l'ha spinta negli ultimi due giorni a stuzzicare spesso il veneto per esprimergli tutto il suo disappunto. Veronica ha ribadito quello che pensa di Mauro e lo ha fatto in maniera molto volgare. Il trevigiano, sentendosi attaccato e ferito nei sentimenti, inizialmente ha provato ad allontanarsi dalla stanza, ma, quando la ragazza ha esasperato la provocazione che gli stava rivolgendo, ha perso la pazienza e l'ha offesa in maniera molto grave.

 

Questo ha portato i due inquilini a gridarsi in faccia parole davvero scurrili e caricate da vecchi rancori. Come sempre è servito l'aiuto di altri concorrenti per dividere i due furibondi litiganti. Mentre Mauro stava cercando agli altri inquilini il suo punto di vista, Veronica ha raggiunto la stanza e, nonostante il trevigiano si stesse allontanando per evitare la seconda discussione, ha ricominciato ad urlare, incitandolo a "fare l'uomo" e non la "vittima".

 

A questo punto è intervenuta Cristina che ha colto l'occasione per intimare al concorrente di non permettersi di usare "certi termini" nei confronti di nessun concorrente. Veronica ha ribadito agli altri di non parlare più dell'argomento: "Rega' se vi dico non ne parlate più, non ne parlate più! E' il gioco suo, è il gioco suo!" e poi ha invitato il veneto a sedersi al tavolo in compagnia degli altri che, a sua detta, sono tutti amici che gli vogliono bene.

 

Mentre Mauro e Cristina discutevano dell'accaduto, Veronica si è avvicinata a Mauro con l'obiettivo di chiarire un punto in particolare di tutta la discussione. La cubista si è rivolta al trevigiano usando però questa volta dei toni un po' più pacati: "Ti prego non tirare fuori più la scusa della canzone, perché sappiamo entrambi che è una cosa su cui tu ti nascondi", poi ha continuato spiegando anche il motivo di questa sua puntualizzazione.

 

"Io ti ho dedicato tutta un'intera canzone; una canzone dura cinque minuti e una parola che viene detta in una canzone di cinque minuti è neanche un secondo. Io ti ho dedicato una canzone che parlava di un amore tradito, di una amicizia tradita e di una persona che mi ha fatto male.. in tutto il testo c'è anche la parolaccia, ma tutto ti volevo dedicare eccetto questa parolaccia..".

 

La cubista inoltre a conferma di quanto detto ha anche ribadito di essere una persona estremamente chiara, aggiungendo: "Se io per caso volessi offenderti lo farei tranquillamente in faccia, senza nascondermi dietro una canzone". In conclusione, il trevigiano ha replicato innanzitutto autocolpevolizzandosi per avere usato determinate volgari parole nei suoi confronti e successivamente facendole notare che quella determinata parola della canzone lei e le altre inquiline l'hanno più volte pronunciata quando lui si trovava proprio accanto a loro.

 

Intanto Alberto e Giorgio non sopportano proprio più i modi di fare di Mauro: si stanno convincendo che il compagno sia superficiale e disinteressato, che non abbia a cuore nessuno degli inquilini e che stia mettendo in atto una strategia per attirare continuamente l'attenzione su di sé. Mentre l'abruzzese è infastidito ed evita di parlargli per non rischiare di scaldarsi troppo, il veneziano si mostra comunque paziente come sempre e, pur non condividendo affatto alcune dichiarazioni del compagno, è sempre ben disposto ad affrontare ed approfondire il discorso con lui.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -