Tiziano Ferro: "Voglio amare un uomo"

Tiziano Ferro: "Voglio amare un uomo"

Tiziano Ferro: "Voglio amare un uomo"

Vuole solo vivere meglio e si libera gridando la sua omosessualità. Uno degli artisti italiani più riservati si racconta in un'intervista a Vanity Fair, in occasione dell'uscita della sua autobiografia "Trent'anni e una chiacchierata con papà". E' Tiziano Ferro, che adesso sogna di innamorarsi di un uomo e di vivere quello che in questi anni ha lasciato da parte.

 

"Da tempo non stavo bene - racconta il cantante di Latina - avevo capito di dover riprendere in mano una serie di cose: dal forzato esilio lontano da amici e famiglia alla relazione col mio lavoro, al rapporto contrastato con l'omosessualità". Un grande contrasto tra quello che succedeva fuori, cioè il successo, e quello che succedeva dentro.

 

"Volevo vivere quella parte di me, smettere di considerarla un mostro, qualcosa di negativo, addirittura invalidante'', confessa. I primi dubbi in adolescenza quando disse alla sua fidanzata dell'epoca che era attratto anche dai ragazzi. Ma lei si fece una tenera risata. Poi il successo ha soffocato i sentimenti.

 

"Non posso puntare il dito contro nessuno, solo contro me stesso - spiega Ferro - Tuttora non so spiegarmi perché considerassi l'omosessualità una specie di 'malattia'... Non ho la presunzione di salvare nessuno, ma se il mio libro potesse aiutare qualcuno a evitare di perdere tutti gli anni che ho buttato via io, sarei felice''.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -