11 settembre, il reverendo Jones ci ripensa: ''Non brucerò il Corano''

11 settembre, il reverendo Jones ci ripensa: ''Non brucerò il Corano''

11 settembre, il reverendo Jones ci ripensa: ''Non brucerò il Corano''

WASHINGTON - Il pastore protestante della Florida Terry Jones rinuncia all'iniziativa di bruciare piazza una copia del Corano in occasione dell'11 settembre. La sua provocazione ha già avuto conseguenze drammatiche: un manifestante è stato infatti ucciso con un colpo d'arma da fuoco durante una protesta contro il rogo dei Corani davanti a una base Nato nel nord dell'Afghanistan. Un portavoce dell'Isaf non ha confermato la morte.

 

Le proteste si sono estese in almeno cinque province dell'Afghanistan. Diverse centinaia di dimostranti si sono radunati nella parte nord di Kabul, mentre un migliaio di persone hanno marciato verso un edificio governativo a Farah. E proteste anche a Badghis, nel nord-ovest, e a Ghor e a Herat. Proteste anche in Pakistan dove circa 600 manifestanti si sono radunati nella città di Multan, nel centro del Paese, e bandiere americane sono state date alle fiamme.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -