Afghanistan, blitz a sorpresa di Obama. Salta il faccia a faccia con Karzai

Afghanistan, blitz a sorpresa di Obama. Salta il faccia a faccia con Karzai

Afghanistan, blitz a sorpresa di Obama. Salta il faccia a faccia con Karzai

KABUL - Blitz a sorpresa del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in Afghanistan. L'inquilino della Casa Bianca, che ha parlato alla base aerea di Bagram, ha ringraziato le truppe per averlo aspettato svegli, e si è scusato per essere arrivato "con così poco preavviso". "So quanto possa essere dura per le vostre famiglie", ha esordito il presidente, "spesso durante le vacanze sentirete l'assenza delle persone che amate di più. Siamo qua per ringraziarvi per tutto quello che fate".

 

Obama ha poi ricordato quando lo scorso anno aveva inviato nuove truppe in Afghanistan. "Grazie al loro servizio stiamo facendo progressi importanti. State proteggendo il vostro paese, state raggiungendo il vostro obiettivo, avrete successo nella vostra missione", ha dichiarato il presidente. "Avevamo detto che avremmo fermato il momentum dei talebani ed è quello che state facendo. Possiamo essere fieri del fatto che sono rimaste poche aree sotto il controllo dei talebani".

 

Sul piano dei rapporti tra Washington e il governo di Kabul, le rivelazioni di Wikileaks hanno certamente creato non pochi imbarazzi all'amministrazione Obama. Anche per ricucire lo strappo morale causato dalle dichiarazioni americane sul leader afghano, l'inquilino della Casa Bianca aveva deciso di visitarlo senza preavviso. Ma a causa del maltempo, Obama non ha potuto incontrare di persona il leader afgano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -