Afghanistan, Dadullah minaccia di uccidere l'interprete di Mastrogiacomo

Afghanistan, Dadullah minaccia di uccidere l'interprete di Mastrogiacomo

KABUL – “Liberate due talebani o uccidiamo Adjmal”. E’ la minaccia del mullah Dadullah, il ricercato numero uno in Afghanistan, che ha parlato in un’intervista esclusiva a SkyTg24 è tornato a far sentire la sua voce dettando le condizioni per la liberazione dell’interprete del giornalista italiano Daniele Mastrogiacomo.


“E’ in mano nostra – ha detto Dadullah -. Non è un uomo qualunque, suo zio è responsabile governativo nel distretto di Bagram, lui stesso ha lavorato in una base militare americana. Il presidente Karzai dovrebbe avere a cuore la sua sorte, come ha avuto quella di Mastrogiacomo. Lo dimostri, tratti con noi.. oppure uccideremo Adjmal”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Se un giornalista facesse davvero il suo lavoro – ha aggiunto il talebano parlando del rapimento di Daniele Mastrogiacomo - , allora riservargli questo trattamento non sarebbe giusto. Ma se si tratta di qualcuno che porta un fucile o che collabora con l'altra parte, che lavora per i nostri avversari, pubblicando solo le loro opinioni, coprendo solo le loro attività, facendo dunque un lavoro non imparziale, allora merita questo trattamento".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -