Afghanistan, i talebani: ''chi va al voto è nemico dell'Islam''

Afghanistan, i talebani: ''chi va al voto è nemico dell'Islam''

KABUL - Sale la tensione in Afghanistan a pochi giorni dalle elezioni presidenziali e provinciali del 20 agosto. I talebani attaccano: "chi partecipa al voto è un nemico dell'Islam". A confermare possibili attacchi ai seggi elettorali è stato il portavoce degli estremisti islamici, Yousuf Ahmadi: "chiunque sarà ferito, sarà direttamente responsabile in quanto era stato informato", ha detto. Finora i talebani avevano sempre assicurato che avrebbero risparmiato i seggi per non provocare vittime civili.

Intanto abitanti di vari centri abitati del distretto di Gailan, nella provincia di Ghazni, hanno confessato che militanti talebani hanno requisito i certificati elettorali di molte persone. Giorni fa la Commissione elettorale afghana ha ricordato che alcuni dei seggi elettorali resteranno chiusi nelle province di Kandahar, Helmand, Zabul, Maidan Wardak e Ghazni.

 

La vittoria elettorale dovrebbe sarà un affare a due fra il presidente uscente Hamid Karzai e l'ex ministro degli Esteri, Abdullah Abdullah.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -