Afghanistan, il governo di Kabul chiede rientro di Emergency

Afghanistan, il governo di Kabul chiede rientro di Emergency

KABUL – Appello del governo afghano affinchè Emergency riprenda la propria attività nel paese, dopo il ritiro deciso nei giorni scorsi in seguito all’assassinio dell’interprete del giornalista di Repubblica, Daniele Mastrogiacomo, e al rapimento di Rahmatullah Hanefi, il collaboratore dell'ong in carcere dal 20 marzo.


L'ambasciata afghana in Italia, dopo avere espresso "sincera gratitudine" all'organizzazione, ha detto che "il governo e il popolo afghano si augurano che questa attività umanitaria riprenda le sue funzioni il prima possibile". Tuttavia la diplomazia fa sapere che Hanefi “è sotto interrogatorio per non avere rispettato la legge" e comunque in Afghanistan "tutti sono innocenti fino ad una provata colpevolezza".


Intanto Kabul ha annunciato che diffonderà i verbali delle interrogazioni al mediatore di Emergency al termine del procedimento legale in corso. Per ora dall’organizzazione di Gino Strada non arrivano reazioni, ma ovviamente l’appello è all’analisi dei dirigenti dell’associazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -