Afghanistan, La Russa: "Miotto ucciso dagli insorti, non da cecchino"

Afghanistan, La Russa: "Miotto ucciso dagli insorti, non da cecchino"

Afghanistan, La Russa: "Miotto ucciso dagli insorti, non da cecchino"

 

"E' stato ucciso da un gruppo di insorti durante un vero e proprio scontro a fuoco e non da un cecchino isolato". Lo afferma il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, a proposito dell'uccisione dell'alpino Matteo Miotto in Afghanistan.

 

L'attentato è stato quindi non opera di un cecchino ma "un gruppo di terroristi, di 'insurgent', non so quanti, che avevano attaccato l'avamposto". Attacco al quale "ha risposto chi era di guardia, con armi leggere e altri interventi: a questi si è aggiunto anche Miotto".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di rasellaguido
    rasellaguido

    Se non può raccontare una fila di stronz ... tanto per far sapere d'essere un Remagio anche lui,n'è ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -