Afghanistan, La Russa ribadisce: ''Meno soldati italiani dal 2011''

Afghanistan, La Russa ribadisce: ''Meno soldati italiani dal 2011''

Afghanistan, La Russa ribadisce: ''Meno soldati italiani dal 2011''

MILANO - Ci sarà un progressivo aumento dei soldati italiani in Afghanistan, che passeranno dai circa 3.200 uomini presenti 12 mesi fa in quel territorio, ai 4mila a fine 2010 nel paese. È quanto ha affermato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, che sabato ha incontrato il generale David Petreus, comandante del contingente internazionale Isaf. Durante il colloquio non si è parlato di exit strategy perchè "più che le date abbiamo gli obiettivi".

 

"Il nostro - ha dichiarato La Russa - è quello di riconsegnare all'esercito afgano il territorio in modo che possano da soli proseguire nell'azione di contrasto al terrorismo, e avviare una fase di normalizzazione di quel territorio. Penso che già alla fine del 2011 diversi distretti della zona ovest potranno essere consegnati agli afgani; Herat è già praticamente pronta". Secondo il ministro è sbagliato "fissare il giorno, il mese e l'ora" anche se "il 2011 sarà un anno importante".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -