Afghanistan, liberato collaboratore Emergency Hanefi

Afghanistan, liberato collaboratore Emergency Hanefi

KABUL – Il collaboratore di Emergency, Rahmatullah Hanefi, è stato liberato dopo tre mesi di prigionia da parte dei servizi segreti afgani. A dare l’annuncio è stato il portale Peacereporter. Hanefi era stato arrestato il 20 marzo scorso, il giorno dopo la liberazione del giornalista Daniele Mastrogiacomo. I servizi segreti afgani avevano maturato dubbi sul collaboratore di Gino Strada, che aveva ricoperto il ruolo di mediatore.

Parlando al telefono con il presidente dell’organizzazione umanitaria, Teresa Strada, ha ringraziato gli italiano con queste parole: ‘’Thank you italian people".

Ad attendere il manager dell'ospedale di Lashkargah fuori il cancello del carcere Investigation Department 17 a Kabul vi era Strada. "Sono vivo", ha detto in lingua pashtu a Strada, aggiungendo "sto bene" in italiano. ‘’Questa è una bellissima giornata, di festa non solo per Rahmat ed Emergency, ma anche, credo, per moltissimi afghani e moltissimi italiani", ha commentato felice Strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi, a bordo di un’automobile di Emergency, hanno raggiunto l’organizzazione dove dimorano gli internazionali della associazione umanitaria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -