Afghanistan, Nato: bombe sugli aerei compatibili con il mandato

Afghanistan, Nato: bombe sugli aerei compatibili con il mandato

Afghanistan, Nato: bombe sugli aerei compatibili con il mandato

BRUXELLES - L'eventuale decisione di attrezzare i caccia italiani con bombe a bordo "non è in contraddizione" con il mandato e la strategia militari delle forze Isaf in Afghanistan. Lo ha detto il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen, interpellato a Bruxelles. La decisione - ha detto Rasmussen - deve essere presa "a livello nazionale". L'argomento è stato rilanciato in Italia dopo l'attentato in Afghanistan costato la vita a quattro alpini.

 

In seguito all'attacco, il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ha affermato che "l'Italia è l'unico Paese che in Afghanistan che non ha armato i propri bombardieri con le bombe, tutti gli altri lo hanno fatto". Per Rasmussen è "del tutto naturale" il dibattito aperto in Italia sulla ricerca di mezzi e strumenti che possano contribuire a "difendere meglio le proprie truppe dispiegate sul terreno, impegnate nel controllo del territorio".

 

"Il come farlo deve essere, penso, una decisione nazionale, anche se ovviamente deve essere presa nella cornice del nostro mandato e dei nostri obiettivi comuni", ha precisato Rasmussen.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -