Afghanistan, uccisi due soldati italiani. Altri due feriti

Afghanistan, uccisi due soldati italiani. Altri due feriti

Afghanistan, uccisi due soldati italiani. Altri due feriti

HERAT - Due soldati italiani del contingente Isaf impegnato in Afghanistan hanno perso la vita in un attacco avvenuto nella zona di Herat, nel nordest del Paese. Le vittime si trovavano a bordo di un Lince con il quale si stavano dirigendo a Bala Murghab. Improvvisamente è esploso un ordigno rudimentale. Le vittime sono il caporal maggiore Luigi Pascazio, della provincia di Bari, il sergente Massimiliano Ramadu', di Velletri, in provincia di Roma, rispettivamente di 33 e 25 anni.

 

Dalle prime ricostruzioni risulta il veicolo colpito sembra che occupasse la quarta posizione lungo il convoglio. Nell'attacco sono rimasti feriti anche due militari. Si tratta di Cristina Buonacucina, caporale del 32.esimo reggimento Genio "Taurinense", originaria di Foligno. Il secondo militare ferito è Gianfranco Scirè, 28 anni, di Casteldaccia, un comune in provincia di Palermo. I militari erano a bordo di un blindato Lince posizionato nel nucleo di testa di una colonna composta da decine di automezzi di diverse nazionalità, partita da Herat e diretta a Bala Murghab, più a Nord.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -