Al Governo fino al 2013? Bossi: "Troppo lontano". E poi: "Brunetta non capisce un cazzo"

Al Governo fino al 2013? Bossi: "Troppo lontano". E poi: "Brunetta non capisce un cazzo"

Al Governo fino al 2013? Bossi: "Troppo lontano". E poi: "Brunetta non capisce un cazzo"

Il 2013 è una scadenza troppo lontana. Duqnue il governo potrebbe cadere prima. Lo ha detto il leader della Lega Nord, Umberto Bossi, parlando a Pian del Re (in provincia di Cuneo), dove il Carroccio si è riunito per il tradizionale rito dell'ampolla. "Il governo per adesso va avanti, poi vediamo", sono state le parole utilizzate dal ‘senatur' per rispondere ai giornalisti che gli chiedevano della tenuta della maggioranza di centrodestra da qui alla fine della legislatura.

Parole pesanti nei confronti del ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta: "Renato detto il nano di venezia, non bisogna dirlo perchè si offende. Ha detto che l'ha chiamato Bankitalia e vuole che si tagli la pensione. Ha chiamato lui non perchè è il più bravo, ma perchè non capisce un cazzo, perchè si fa convincere".

La Lega Nord, ha promesso Bossi, non far cessioni sulle pensioni: "non molliamo, anche la sinistra vuole toccarle, ma l'abbiamo spuntata". "Il mondo è alla rovescia - ha rincarato Bossi -: la sinistra che vuole toccare le pensioni ma la Lega dice no. Ci siamo opposti e non c'è stato modo di far recedere il Carroccio dalle sue posizioni. Hanno cercato di fermarci in tutti i modi, avevamo tutti contro",

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -