Allarme dei vescovi: "L'Italia verso il suicidio demografico"

Allarme dei vescovi: "L'Italia verso il suicidio demografico"

Allarme dei vescovi: "L'Italia verso il suicidio demografico"

ROMA - L'Italia "sta andando verso un lento suicidio demografico". Per questo "urge una politica che sia orientata ai figli, che voglia da subito farsi carico di un equilibrato ricambio generazionale". Ma è anche necessario "supplemento di sforzo" per garantire il lavoro ai giovani. E' il monito del presidente della Cei, Angelo Bagnasco, che si è rivolto al mondo politico per chiedere un impegno bipartisan per affrontare gli ulteriori sviluppi della crisi economica.

 

Il numero uno dei vescovi italiani auspica "un responsabile coinvolgimento di tutti nell'opera che si presenta sempre più ardua". Bagnasco, aprendo a Roma la 61esima assemblea generale dei vescovi italiani, ha affrontato anche lo scottante tema dello scandalo pedofilia. "La Chiesa farà di tutto per continuare a meritare la fiducia delle famiglie italiane, anche di quelle non credenti", ha promesso Bagnasco.

 

"Il perdono del peccato non guarisce automaticamente la malattia né sostituisce la giustizia", ha poi aggiunto Bagnasco, mettendo anche in guardia dal rischio che le multinazionali della pornografia possano allargare la loro influenza tramite il digitale terrestre. Quanto al federalismo, il cardinale ha ribadito il sì dei vescovi ad una riforma che si muova in questa direzione, evidenziando però che "l'unità del Paese resta una conquista e un ancoraggio irrinunciabile".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -