Amministrative, il centrosinistra esulta. Pisapia stacca Moratti a Milano

Amministrative, il centrosinistra esulta. Pisapia stacca Moratti a Milano

Amministrative, il centrosinistra esulta. Pisapia stacca Moratti a Milano

MILANO - Il centrosinistra esulta. Al primo turno Piero Fassino è stato eletto sindaco di Torino. Si attende il risultato di Bologna, dove Virginio Merola potrebbe superare la soglia del 50% che gli permetterebbe di evitare il ballottaggio. Il risultato più clamoroso è quello di Milano con Giuliano Pisapia, che ha strappato il ballottaggio a Letizia Moratti. Ma la sorpresa è che è avanti di quattro punti e mezzo, un esito su cui pochi giorni fa erano in pochi a scommettere.

 

A Napoli l'avversario di Gianni Lettieri non sarà Mario Morcone, candidato della coalizione del centrosinistra, bensì l'ex pubblico ministero Luigi De Magistris, sostenuto da Idv e Federazione della sinistra. "Commento un dato non definitivo ma che se fosse confermato sarebbe straordinario. Un risultato senza precedenti per Napoli e per il Mezzogiorno", ha affermato De Magistris.

 

"Dato incredibile -ha aggiunto- perchè in questa campagna elettorale ho avuto contro un pò tutti. Voglio ringraziare soprattutto i cittadini napoletani che hanno creduto in un sogno, quello di poter fare una politica dal basso. Io sono stato sempre tra la gente, senza i poteri".

 

LA DIRETTA

 

Ore 22.16 Sono circa 8.600 le preferenze raccolte dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi quando sono state scrutinate circa un terzo delle sezioni a Milano.
Il Cavaliere rappresentava il primo nome nella lista del Popolo della Libertà a sostegno del sindaco uscente Letizia Moratti. In 421 sezioni sulle 1251 totali, il premier ha ottenuto 8.681 voti personali.

  

Ore 22.15 Pisapia: "Al ballottaggio oltre il 51%"

 

Ore 21.53 Veltroni: "Inequivoca sconfitta del centrodestra e della linea estremista di Berlusconi"
"La sconfitta sembra trascinare anche la lega a conferma di una crisi del rapporto tra il governo e il paese".

  

Ore 21.50 A Milano, i risultati parziali (337 sezioni scrutinate su 1251) vedono il candidato della coalizione di centrosinistra, Giuliano Pisapia, al 48,1%
Il vantaggio è di 6 punti percentuali avanti rispetto al sindaco uscente, Letizia Moratti, al 41,61%.

 

Ore 20.03 Fassino: "Sarò il sindaco di tutti i torinesi".
"Il consenso così ampio dimostra che un pezzo largo della città si identifica nella mia candidatura - ha affermato il neo sindaco di Torino -. Questo mi conforta e mi sprona a considerare il mio ruolo come sindaco di tutti i torinesi, sia di quelli che mi hanno votato sia di quelli che hanno fatto un'altra scelta".

 

Ore 20.02  Bersani ai grillini: "E' il momento di decidere"
"Non si può stare sempre nell'infanzia e se si diventa un soggetto politico bisogna tirare le somme e decidere", ha affermato il segretario del Pd Pier Luigi Bersani. "Ci rivolgiamo ai grillini - afferma Bersani - per dire che noi possiamo migliorare ma non siamo uguali agli altri e a questo movimento ci rivolgiamo in modo amichevole ma rigoroso".

  

Ore 20 "Bossi si sgancerà da Berlusconi"
"Bossi è uno che bada al fatturato, al risultato: se si rende conto che la Lega corre il rischio di restare sotto le macerie del berlusconismo si sgancia", ha affermato Italo Bocchino, numero due di Fli, nel corso dello Speciale Elezioni del Tgla7.

  

Ore 20. Il Terzo polo: ai ballottaggi si valuterà le scelte con i propri candidati sindaci, "nell'interesse esclusivo dei cittadini senza scelte pregiudiziali o corsie privilegiate".
Questo il contenuto di una nota firmata da Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli.

Ore 18.53 Leoluca Orlando (Idv) "Il probabile ballottaggio a Milano segna una sconfitta epocale per Berlusconi".
"Ormai il presidente del consiglio ha perso la faccia e il paese ha dato una spallata al suo governo - ha affermato Orlando -. L'ottimo risultato di De Magistris a Napoli conferma che il vento in Italia è cambiato. Berlusconi dovrebbe prendere atto di questa batosta e trarne le conseguenze".

 

Ore 18.52 Gaetano Quagliariello (Pdl): "Pensavo che a Milano avremmo fatto un ballottaggio favorevole.
"Non ho mai pensato a una vittoria al primo turno. Ricordiamoci che la scorsa volta la Moratti vinse con i voti di Fini e Casini".

 

Ore 18.51  Finocchiaro (Pd): "Risultato di Milano serio problema politico"
Il presidente del gruppo del Pd al Senato ha così commentato l'exploit di Pisapia. Vedremo i risultati finali', conclude Finocchiaro.

 

Ore 18.50 Bersani telefona a Piero Fassino
"Complimenti, un grande risultato", ha affermato il segretario del Pd al candidato sindaco di Milano.

 

Ore 18.47 Silvio Berlusconi è ad Arcore
Da villa San Martino, a quanto si apprende, il presidente del Consiglio è in contatto telefonico sia con la sede romana del Pdl in via dell'Umiltà, dove sono riuniti i vertici del partito, sia con alcuni candidati come Letizia Moratti a Milano

 

Ore 18.05 La Russa: ‘'Al ballottaggio vinciamo"
Il ministro della Difesa: "Al primo turno era una speranza, al secondo e più di una realtà".

  

Ore 18.04 "Grillini al 10% dato eclatante"
"E' chiaro che Grillo al 10% nella capitale dell'ex impero comunista è un dato significativo", ha commentato il senatore e coordinatore regionale del Pdl Filippo Berselli a Bologna

 

Ore 18.01  Terzo Polo con il centrodestra ai ballottaggi
Per Adolfo Urso è "normale" per il terzo polo la "convergenza sui candidati del centrodestra ai ballottaggi".

 

Ore 17.35 Alle elezioni comunali di Napoli ha Votato il 60,3% degli aventi diritto
Il dato definitivo del Viminale evidenzia un calo di circa il 6% rispetto all'ultima tornata elettorale amministrativa quando alle comunali votò il 66,6%.

 

Ore 17.32 Gasparri: "A Milano più dura delle previsioni"
"Ci sarà un confronto molto più serrato di quello che si poteva prevedere", ha commentato Maurizio Gasparri le ultime proiezioni sulle amministrative di Milano

  

Ore 17.30 Bocchino: "Fine del Berlusconismo"


"Mi riferisco solo al caso di Milano - ha affermato il capogruppo alla Camera di Fli, Italo Bocchino - Berlusconi ha costruito il boomerang di oggi. Il fatto che la Moratti vada al ballottaggio è in controtendenza, non era mai successo. C'è una crisi del berlusconismo, perchè chi se n'è andato, da Fini a Casini, pesa molto".

 

Ore 17.28 Merola al 47% - Bernardini 33,6%, secondo la proiezione Sky su Bologna

 

Ore 17.22 Milano: Giuliano Pisapia (centrosinistra) al 46,1%, Letizia Moratti (centrodestra) al 41,3%.
E' la prima proiezione Digis per Sky Tg 24 nella corsa per il sindaco di Milano.

 

Ore 17.05 La Russa polemico: "Centrodestra sempre diviso al ballottaggio"

Così il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, intervenuto nello speciale Tg3, commentando il voto alle comunali di Milano.

 

Ore 17 A Milano decisivo il Terzo Polo

Se i primi risultati fossero per Milano fossero confermati, diventerebbe centrale il ruolo del Terzo Polo. Il blocco che fa capo a Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli ha presentato un proprio candidato, Manfredi Palmieri, che con il 5,4% risulterà decisivo.

 

Ore 16.45 Giuseppe Pisapia: "Iniezione di adrenalina"

Così il candidato sindaco di Milano per il centrosinistra dopo i primi sondaggi

 

Ore 16.43 L'affluenza a Milano è stata del 67,56%

Nel 2006 votò il 67,52% dei milanesi

 

Ore 16.30 Gasparri: ''Vince chi avrà più sindaci"
L'esponente del Pdl ospite da Enrico Mentana su La7: "Primo o secondo turno. Basta vincere"

 

Ore 16.26 Sondaggio Tecne per Torino

Fassino oscilla tra il 49 e il 55%. Per Coppola la percentuale oscilla tra il 30 e il 36%

 

Ore 16.24 Sondaggio Tecne per Milano
Letizia Moratti tra il 44 e il 50%. Giuliano Pisapia (centosinistra) al 40-46%

 

Ore 16.23 A Torino ha votato il 66,5%

 

Ore 15.53 Comunali Torino, Cesare Damiano (Pd): ''Cresce l'interesse"

"L'incremento dell'affluenza alle urne è un buon segno di risveglio d'interesse"

 

Ore 15.44 Lattore (Pd): "Se a Milano si va al ballottaggio è una sconfitta per Berlusconi"
Nel capoluogo lombardo, ha aggiunto il vice presidente dei senatori del Pd, si andrebbe al ballottaggio anche per la scelta politica" di chi ha voluto farne la "prova del nove per il governo"

 

Ore 15.43 a Milano ha votato il 67,58% degli aventi diritto
La percentuale è in linea con il voto amministrativo del 2006 quando andò alle urne il 67,6% dei milanesi

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -