Annozero, Travaglio ci sarà. Masi attacca la trasmissione

Annozero, Travaglio ci sarà. Masi attacca la trasmissione

Annozero, Travaglio ci sarà. Masi attacca la trasmissione

ROMA - Marco Travaglio ci sarà. Anche nella prima puntata della stagione 2009-2010 di ‘Annozero' il giornalista farà il suo editoriale Il tema sarà incentrato sulla libertà d'informazione, titolo "Farabutti" (dalla famosa frase pronunciata da Silvio Berlusconi). Ospiti di Michele Santoro, il segretario del Pd Dario Franceschini, il deputato del Pdl Italo Bocchino, il direttore di Libero Maurizio Belpietro, il direttore dell'Unità Concita De Gregorio e il giornalista Enrico Mentana.

 

Sulla questione Travaglio è intervenuto il direttore generale della Rai, Mauro Masi: "Annozero andrà regolarmente in onda - ha affermato davanti alla commissione di Vigilanza -. Stiamo solo facendo un approfondimento per un collaboratore esterno (Travaglio, ndr) nei confronti di una trasmissione che ha avuto tutto quello che ha chiesto". Masi ha poi attaccato il programma di Santoro: "Occorre una riflessione sul servizio pubblico, che deve essere plurale. Ma nella mia carriera che mi ha portato a girare molti paesi del mondo non ho mai visto programmi anti-politici. Non ho mai visto all'estero reti di servizio pubblico che facciano programmi apoditticamente contro''.

 

Sulla questione è tornato a dire la sua Michele Santoro. Attraverso i microfoni di radio Città Futura, il conduttore ha evidenziato come "la situazione in Italia è molto dura e difficile e i colleghi che si ribellano vengono puntualmente puniti ed emarginati. Tutto questo perché il sistema informativo italiano non e' libero''. Fanno molta fatica persino i giornalisti di un quotidiano importante come il Corriere della Sera, perche' attraverso Mediobanca Silvio Berlusconi può avere una interferenza diretta dentro la testata'', ha aggiunto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -