Anziani più giovani, scoperto il gene di 'Peter Pan'

Anziani più giovani, scoperto il gene di 'Peter Pan'

LONDRA - Importante scoperta di un team di ricercatori della University of Leicester e del King's College di Londra che ha individuato il gene che potrà spiegare i motivi per i quali alcune persone restano giovani a lungo, mentre altre invecchiano precocemente. Gli scienziati hanno studiato il Dna di circa 12mila persone, alle quali è stato individuato un particolare tratto del Dna che ha accellerato chiaramente il processo d'invecchiamento.

 

Il 7% della popolazione ha due copie di questo gene ed hanno un aspetto fino a 8 anni più vecchio di altre persone della stessa età. Un altro 38% ha solo una copia ed ha un aspetto fino a 3-4 anni più vecchio. Il 55%, invece, ha due copie del gene di "Peter Pan", che gli consente di mantenere un aspetto più giovane della propria età.

 

Secondo gli scienziati, il segreto starebbe nella lunghezza dei telomeri, piccoli orologi biologici e regioni terminali dei cromosomi. Con il passare del tempo questi telomeri si accorciano finchè le cellule muoiono. Insomma, le persone che hanno la versione del gene 'Peter Pan' hanno anche i telomeri più lunghi, vale a dire che il loro orologio biologico si muovono più lentamente.

 

I ricercatori non escludono la possibilità di mettere a punto farmaci in grado di tenere indietro le lancette dell'orologio biologico, mantenendo sani il cuore e il cervello anche in età avanzata.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -