Assange, respinto il ricorso. Resta l'accusa di stupro

Assange, respinto il ricorso. Resta l'accusa di stupro

Assange, respinto il ricorso. Resta l'accusa di stupro

ROMA - L'alta corte svedese ha respinto la richiesta di appello presentata dal fondatore di Wikileaks Julian Assange contro il mandato di arresto per accuse di stupro. Secondo quanto riferito dal quotidiano inglese "Independent", Assange avrebbe trovato il suo nascondiglio nel sud-est dell'Inghitella. Il giornale ha scritto che il fondatore del sito pirata che sta svelando i segreti della diplomazia americana sarebbe entrato nel Regno Unito nel mese di ottobre.

 

Per l'"Independent" Scotland Yard è in contatto da più di un mese con il team legale del fondatore di Wikileaks e sta aspettando ulteriori informazioni per procedere al suo arresto. Dal canto suo Assange si è detto pronto a smascherare anche i segreti di Cina e Russia, respingendo l'accusa di concentrare la propria attenzione sugli Stati Uniti. Nell'intervista rilasciata alla rivista Time, Assange ha evidenziato come proprio "nelle società più chiuse ci sia più spazio per le riforme".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -