Assassinio medico aborti, Scott Roeder accusato di omicidio

Assassinio medico aborti, Scott Roeder accusato di omicidio

WASHINGTON - E' accusato di aver assassinato domenica scorsa il medico degli aborti George Tiller in una chiesa di Wichita, in Kansas, e di aver minacciato con una pistola due parrocchiani che avevano cercato di fermarlo. Scott Roeder, arrestato dopo tre ore dal delitto nei pressi di Kansas City, è finito in cella con l'accusa di omicidio.

 

Sull'assassinio era intervenuto anche il presidente americano Barack Obama, che si è detto "sconvolto e indignato". Tiller, 67 anni, uno tra i pochi ginecologi statunitensi che ancora praticavano l'aborto dopo la ventesima settimana di gravidanza. In passato era stato al centro di attacchi anche violenti da parte dei militanti per la vita.

 

Nel 1986 venne fatto esplodere un ordigno sul tetto del suo ambulatorio. Nel 1991 circa duemila militanti finirono in manette durante un assedio che era durato l'intera estate. Due anni più tardi fu ferito a colpi di pistola ad entrambe le braccia da un attivista. Lo scorso marzo era stato assolto dall'accusa di aver praticato nel 2003 aborti tardivi con una procedura illegale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -