Badanti, governo apre sulle regolarizzazioni

Badanti, governo apre sulle regolarizzazioni

Badanti, governo apre sulle regolarizzazioni

ROMA - Il governo metterà mano alla questione delle colf e delle badanti, extracomunitarie e non, che rischia di mettere nei guai centinaia di migliaia di famiglie per le quali lavorano. Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito, dopo l'allarme di Carlo Giovanardi, ha reso noto che ''sono allo studio dei percorsi per le famiglie che vogliano regolarizzare le badanti, di qualsiasi nazionalità esse siano''. Immediata la soddisfazione di Giovanardi: "è stata accolta la mia proposta".

 

Vito ha affermato che il governo "è pronto a ipotizzare, con la collaborazione del Parlamento un percorso di valutazione concernente il contratto di lavoro, il versamento di ogni tipo di contributi previsti per legge, l'assenza di pendenze giudiziarie, per superare le criticità che si sono registrate e poter andare incontro a esigenze delle famiglie che avessero bisogno già oggi in base all'attuale legislazione di dover assumere in maniera definitiva delle badanti''.

 

Ma sia la Lega che il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, hanno chiesto di escludere le colf e di limitare la sanatoria solo a "chi assiste ultra settantenni e persone portatrici di handicap". E Roberto Cota (Lega) aggiunge: "Se il governo studia un provvedimento che non è una sanatoria generalizzata lo verificheremo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -