Bagnasco: ''Con Berlusconi incontro di prassi''

Bagnasco: ''Con Berlusconi incontro di prassi''

Bagnasco: ''Con Berlusconi incontro di prassi''

ROMA - Quello con Silvio Berlusconi è stato "un incontro istituzionale, di prassi, che ha il suo valore simbolico e anche contenutistico sostanziale, quindi nella norma dell'incontro e del rapporto tra le istituzioni". Il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, ha commentato il breve scambio di battute con Berlusconi durante l'incontro di venerdì tra i vertici dello Stato italiano e quelli della Santa Sede per la ricorrenza della firma dei Patti Lateranensi.

 

L'incontro, ha aggiunto il porporato, è andato "come risulta, sostanzialmente bene in maniera tranquilla, andiamo avanti". Bagnasco sembra aver voluto così precisare dopo che il presidente del Consiglio aveva riferito di un incontro andato "benissimo". A chi gli chiedeva se la fedeltà sia un valore anche in politica, l'arcivescovo di Genova ha sottolineato come "la fedeltà è un valore a tutti i livelli".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Quella della fedeltà è una categoria fuori moda dal punto di vista culturale", ha aggiunto, "perchè è sinonimo di noia, di ripetizione noiosa delle stesse cose, quasi di prigione della libertà, della spontaneità dei sentimenti, delle azioni e delle esperienze". "Bisogna recuperare la categoria delle fedeltà - ha proseguito Bagnasco - sia sul piano dell'amore, dell'amicizia, della vita in generale, del proprio lavoro, dei propri doveri, come la categoria che veramente consente nella ripetizione motivata dei propri doveri la costruzione dell'uomo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -