Barbareschi ha deciso: addio a Fini e Futuro e Libertà, ma non entrerà nel Pdl

Barbareschi ha deciso: addio a Fini e Futuro e Libertà, ma non entrerà nel Pdl

Barbareschi ha deciso: addio a Fini e Futuro e Libertà, ma non entrerà nel Pdl

Finalmente ha deciso. Luca Barbareschi ha scelto di abbandonare la barca di Futuro e Libertà, il nuovo partito politico fondato dal presidente della Camera, Gianfranco Fini, per approdare nel gruppo misto. A destare scalpore il fatto che Barbareschi fosse uno degli uomini che più si erano impegnati per far decollare la pattuglia di Fli, sia in parlamento che fuori dal parlamento; ma poi evidentemente qualcosa si è incrinato, facendolo propendere per la fuoriuscita dai ‘finiani'.

 

Certo è che per il movimento di Fini non è un bel momento. Solo una settimana fa a Milano si era svolta l'assemblea costituente del suo partito, ma subito nei giorni successivi si sono registrate numerose fughe di parlamentari. "Le scelte dei singoli non scalfiscono il progetto di Futuro e libertà - assicura il vice presidente unico di Fli, Italo Bocchino -, che prosegue con compattezza e dinamismo della classe dirigente e della base".

 

"Tutti coloro che avevano deciso di lasciare - fa notare Bocchino - avevano posto questioni personali incompatibili per un movimento nato per rivolgersi ai cittadini e non al Palazzo, agli elettori e non agli eletti". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -