Bashir, la Cina esorta la sospensione dell'arresto

Bashir, la Cina esorta la sospensione dell'arresto

Bashir, la Cina esorta la sospensione dell'arresto

La Cina ha esortato la Corte penale internazionale dell'Aja a sospendere il mandato di arresto per crimini di guerra e contro l'umanità in Darfur per il presidente sudanese Omar al Bashir, esprimendo "rammarico e preoccupazione che possa peggiorare la situazione in Darfur". Lo ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri Qin Gang, rilevando che "la Cina si oppone a qualsiasi azione che possa vanificare gli sforzi per la pace in Darfur e in Sudan".

 

"Auspichiamo che il Consiglio di sicurezza dell'Onu rispetti e ascolti l'Unione Africana, la Lega Araba e il Movimento dei paesi non Allineati - ha continuato Qin Gang sul sito web del ministero - e chieda alla Corte penale internazionale di sospendere le udienze di questo caso". Anche il Sudafrica ha "deplorato" la decisione assunta dalla Corte penale internazionale dell'Aja. "Di fronte alla decisione della Cpi -ha affermato il ministro degli Esteri, signora Nkosazana Dlamini-Zuma- Il Sudafrica condivide la reazione iniziale dell'Unione africana, ritenendo che si tratti di una decisione deplorevole, poiche' incidera' negativamente nell'attuale processo di pace in Sudan".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo migliaia di persone sono scese in piazza a Khartoum per manifestare il loro sostegno a Bashir. E lo stesso presidente si è unito ai manifestanti, mischiandosi alla folla."Vengo accusato di genocidio dalle stesse persone che hanno fatto una guerra Vietnam e che hanno lanciato bombe atomiche in Giappone", ha affermato Al-Bashir durante un comizio. "Il Sudan - ha continuato - rappresenta oggi la voce più forte nel mondo che rifiuta il dominio del colonialismo".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Martin
    Martin

    Dato che non c'è ancora nessun commento ne scrivo uno io. Ci vorrebbe un mandato anche per il presidente cinese. Anche la Cina, paese dove il 10% della popolazione si sta arricchendo a dismisura, ci sono schiavi e perseguitati. Su un milardo e duecento milioni di abitanti quanti fanno la fame? Quanti sono imprigionati perchè dissidenti? quanti sono condannati a morte sommariamente perchè scomodi per il regime?Non vogliamo rispondere, VERO? Un mandato anche per il presidente cinese....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -