Batterio killer, il responsabile è la soia

Batterio killer, il responsabile è la soia

Batterio killer, il responsabile è la soia

ROMA - Individuata l'origine dell'epidemia del batterio killer variante dell'Escheria Choli (Ehec) in Germania. I risultati definitivi si attendono lunedì, ma la causa è da attribuire a germogli di soia tedeschi. Lo ha confermato domenica il ministro dell'Agricoltura della Bassa Sassonia, Gert Lindemann (Cdu). Le autorità hanno individuato nella provincia di Uelzen, tra Amburgo e la Hannover, l'azienda agricola che ha prodotto i germogli da consumare crudi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo il bilancio dell'epidemia da Ehec è salito ad almeno 22 morti accertati. I casi di contagio sull'intero continente ammontano a 1.605, cui ne vanno aggiunti altri 658 colpiti dall'Hus, una sindrome correlata all'infezione che colpisce i reni e provoca forte anemia. Tra i nuovi casi di contagio da Ehec, quattro sono stati localizzati in Gran Bretagna e altrettanti in Danimarca.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -