Batterio killer, l'Oms: "Una variante mai vista prima"

Batterio killer, l'Oms: "Una variante mai vista prima"

Batterio killer, l'Oms: "Una variante mai vista prima"

ROMA - Mentre in Germania cresce il numero di contagi da E.Coli, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha comunicato ufficialmente che è stato identificato il ceppo che sta spaventando l'Europa. L'Organizzazione mondiale della Sanità ha reso noto che la variante trovata nei pazienti tedeschi contagiati "non è stata mai vista prima in un focolaio di infezione". Gli esperti hanno affermato che il gruppo "è nuovo e altamente tossico".

 

Finora  hanno perso la vita 17 persone e oltre 1.500 si sono ammalate, comprese 470 che hanno sviluppato la rara sindrome emolitico-uremica, una particolare complicazione ai reni. Diversi scienziati sospettano che il batterio possa provenire da letame contaminato usato per fertilizzare i vegetali da cui è partita l'epidemia. L'epidemia scoppiata in Europa ha interessato in particolar modo le donne. "Questa variante - spiegano gli esperti - è altamente infettiva e tossica e resistente ad alcuni tipi di antibiotici".

 

Intanto la Russia ha deciso di vietare l'importazione di verdure e ortaggi freschi da tutti i paesi dell'Ue. L'Unione europea ha definito "sproporzionato" il bando e ha preannunciato che chiederà spiegazioni a Mosca per il provvedimento. E continua ad essere alta la tensione politica tra Germania e Spagna. Il premier Josè Luis Rodriguez Zapatero ha annunciato che verrà chiesto un risarcimento "alle autorità europee competenti" per le accuse infondate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -