Belgio, torna l'incubo maniaco: uccisa 18enne

Belgio, torna l'incubo maniaco: uccisa 18enne

BRUXELLES - Torna l'incubo maniaco in Belgio, dopo il nuovo brutale assassinio di una ragazza. La diciottenne Annick Van Uytsel, scomparsa nella notte tra sabato e domenica, è stata infatti ritrovata morta dentro un sacco di plastica abbandonato nel canale Albert, a Halen, una sessantina di chilometri a est di Bruxelles.La bicicletta, lo zaino e il cellulare della giovane non sono stati ritrovati. La procura ha già aperto un'indagine per omicidio.

La giovane, ha spiegato Patrick Vits, portavoce della procura di Lovanio, "presenta i segni di un forte colpo alla testa, ma non siamo certi che sia stata questa la causa della morte". Secondo Vits "l'autopsia non è conclusa e si rivela difficile visti gli effetti della lunga permanenza della salma dentro l'acqua".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soprattutto, però, gli inquirenti si interrogano su chi sia l'autore (o gli autori) del delitto, che non ha esitato a riempire di pietre il sacco di plastica sperando che affondasse nelle acque del canale. Operazione non riuscita, il sacco è riemerso ed è cosi' che è stato scorto ieri pomeriggio da un passante.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -