Beni culturali, Carandini si dimette da consiglio Mibac

Beni culturali, Carandini si dimette da consiglio Mibac

Beni culturali, Carandini si dimette da consiglio Mibac

ROMA - Il presidente del Consiglio superiore dei beni culturali, Andrea Carandini, si è dimesso. Lo si è appreso dal ministero dei Beni culturali. Le dimissioni irrevocabili sono state rassegnate "nella constatazione dell'impossibilità del ministero di svolgere quell'opera di tutela e sviluppo del patrimonio culturale stante la progressiva e massiccia diminuzione degli stanziamenti di bilancio". Carandini la carica dal 25 febbraio 2009 quando venne nominato dal ministro Sandro Bondi.

 

Il Consiglio superiore, spiega il ministero per i Beni e le Attività Culturali ha preso atto dell'irrevocabilità delle dimissioni, "condividendo le considerazioni del presidente Carandini, ha sospeso la seduta in attesa che il ministro Bondi compia un atto politico responsabile che garantisca il positivo interessamento del Parlamento e del governo riguardo la drammatica situazione i cui versano i Beni culturali".

 

Carandini era subentrato a Salvatore Settis che aveva lasciato l'incarico per dissenso sulla gestione e sulla tutela della politica culturale del governo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -