Berlusconi, addio alla carta nella Pubblica amministrazione

Berlusconi, addio alla carta nella Pubblica amministrazione

Berlusconi, addio alla carta nella Pubblica amministrazione

Addio alla carta dalla Pubblica amministrazione. Lo annuncia il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi. "Entro il 2012 arriveremo all'abolizione totale della carta nella Pubblica amministrazione", ha detto il premier presentando alla stampa il suo programma di E-government. "Ogni pratica sarà digitalizzata e si potra' fare tutto da casa". In più "ogni cittadino, entro la stessa data, avrà una casella di posta elettronica per i suoi rapporti con la pubblica amministrazione".

 

Berlusconi non ha risparmiato un attacco al suo predecessore. "Abbiamo deciso di avviare una seconda fase di ammodernamento- dice il premier in conferenza stampa- perche' il ritardo della pubblica amministrazione, 2 anni di assoluta inattivita' del precedente governo, hanno fatto si' che le distanze dagli altri paesi auementassero rispetto al 2006".

 

I dipendenti pubblici poi, ha detto Berlusconi, non sono solo ‘fannulloni'. "Proprio perche' i dipendenti pubblici non rischiano il posto di lavoro nonostante la crisi devono essere consapevoli che proprio loro, con il loro lavoro, possono essere decisivi per fare uscire l'Italia dalla crisi".

 

"Lo dico con convinzione- aggiunge Berlusconi- proprio perche' non ci sono solo fannulloni ma persone preparate. Vogliamo che abbiano l'orgoglio di contribuire al rilancio del loro paese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -