Berlusconi ai militanti del Pdl: "Pronti al voto, anche a breve"

Berlusconi ai militanti del Pdl: "Pronti al voto, anche a breve"

Berlusconi ai militanti del Pdl: "Pronti al voto, anche a breve"

Bisogna essere pronti al voto ma anche andare "avanti con le riforme". Sono questi i punti principali contenuti nell'audiomessaggio di Silvio Berlusconi ai promotori della Libertà. Un auspicio: "realizzare le riforme per le quali gli italiani ci hanno votato, confermando la loro fiducia nella maggioranza di governo, in tutte, tutte le tornate elettorali degli ultimi due anni". Poi un pensiero ai gruppi finiani in Parlamento: "una iniziativa paradossale, se si considera che sono stati tutti eletti sotto il simbolo del Popolo della libertà".

 

Poi una precisazione nel caso la coesione della maggioranza venisse meno anche su uno solo dei punti del documento programmatico: "non accetteremmo mai di farci logorare in un tirare a campare in discussioni continuative che erano tipiche di molti governi della prima repubblica"

 

"Se il governo eletto dal popolo - continua il premier - non avesse più dietro di sé una maggioranza coesa e compatta, che gli consentisse di realizzare quello che il governo stesso ha promesso ai suoi elettori durante la campagna elettorale, la strada maestra non può essere che quella di ritornare davanti al giudizio del popolo che è sovrano"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -