Berlusconi alla Camera: ''La maggioranza è forte e coesa''

Berlusconi alla Camera: ''La maggioranza è forte e coesa''

Berlusconi alla Camera: ''La maggioranza è forte e coesa''

ROMA - "La maggioranza c'è. E' forte ed è coesa. E' l'unica in grado di garantire la governabilità del Paese". All'indomani dell'intervento al Senato, il premier Silvio Berlusconi ha preso la parola alla Camera per la verifica di governo voluta dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, dopo la nomina dei nuovi sottosegretari, l'uscita di Fli e l'arrivo dei Responsabili. Non sono mancati "buu" di disapprovazione dai banchi dell'opposizione.

 

In particolare quando il Cavaliere, in un passaggio del suo discorso, ha annunciato di non voler rimanere a vita a Palazzo Chigi. Nessun passo indietro da parte dell'esecutivo, perché ci sono in numeri in Parlamento. A riguardo ha citato il voto di fiducia di martedì sul dl sviluppo, dove "per la prima volta la maggioranza, da quando è fuoriuscito un gruppo, ha superato quota 316". Berlusconi ha poi attaccato la sinistra, "che non ha leader e programma comune".

 

Quindi ha elencato i 5 punti qualificanti del programma fino al 2013, dal federalismo fiscale, alla riforma della giustizia, fino all'immigrazione, alla sicurezza ed al piano per il Sud. Nella circostanza il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, si è lasciato sfuggire un applauso ironico. Il premier ha poi negato contrasti all'interno del governo sulle politiche fiscali e l'annuncio della riforma prima dell'estate (3 aliquote e più basse).

 

Quindi ha concluso annunciando l'allentamento del patto  di stabilità per i comuni "virtuosi" e un'imminente riforma dell'architettura istituzionale (meno parlamentari, Senato federale e più poteri al governo). Mentre Berlusconi interveniva a Montecitorio, all'esterno è scoppiata la protesta dei precari della scuola. Non sono mancati scontri con le forze dell'ordine. Fitto il lancio di uova e petardi.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Emanuela_
    Emanuela_

    Ah sì ?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -