Berlusconi attacca gli alleati: ''Ci hanno fatto perdere le elezioni''

Berlusconi attacca gli alleati: ''Ci hanno fatto perdere le elezioni''

Non si arrestano le tensioni nel centrodestra. Silvio Berlusconi domenica, intervenendo telefonicamente all’assemblea di Forza Italia a Milano, ha definito la Cdl “una specie di ectoplasma” e poi si è chiesto: “Come possiamo andare avanti con questi alleati che ci hanno fatto perdere le elezioni del 1996?”. Dura la replica del segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, che su Berlusconi dice: “troppo spesso ha anteposto i propri interessi privati a quelli generali del Paese".


Il nuovo partito. "Il nuovo partito sara' il corrispettivo italiano di quella grande famiglia della democrazia e della liberta' che e' il Partito Popolare Europeo" e la sua nascita ufficiale potrebbe avvenire a gennaio con ''un'assemblea costituente'', nel corso della quale verra' votata anche ''la scelta del nome''. Lo ha affermato il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, in un collegamento telefonico con l'assemblea degli eletti di Fi in Lombardia, in corso a Milano.


L’affondo di Cesa (Udc). "Consiglierei a Berlusconi di fare uno sforzo di umilta'. Ciascuno di noi puo' aver commesso degli errori, ma le principali responsabilita' sono le sue perche' troppo spesso ha anteposto i propri interessi privati a quelli generali del Paese". Lo ha affermato, intervenendo alla rubrica politica condotta da Monica Setta all'interno di 'Domenica In', il segretario dell'Udc, Lorenzo Cesa, nel rispondere alle accuse lanciate da Silvio Berlusconi sulla responsabilita' che gli alleati di Fi hanno avuto nella sconfitta elettorale del 2006. Comunque, polemiche sul passato a parte, "la priorita' dell'Udc e di tutto il centro-destra -ha concluso Cesa- resta quella di mandare a casa il governo Prodi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -