Berlusconi attacca i giudici: ''In aula plotoni di esecuzione''

Berlusconi attacca i giudici: ''In aula plotoni di esecuzione''

Berlusconi attacca i giudici: ''In aula plotoni di esecuzione''

ROMA - Il ‘processo breve' non è incostituzionale. E di conseguenza non ci dovrebbero essere problemi per la sua promulgazione da parte del presidente della Repubblica una volta che sarà approvato anche dalla Camera. E' quanto ha affermato il premier Silvio Berlusconi, definendo le vicende giudiziarie che lo riguardano come dei veri e propri "plotoni di esecuzione". Il Cavaliere ha respinto le critiche dell'opposizione: "Sono tutti intellettualmente disonesti".

 

"Non sono problemi di Berlusconi ma aggressioni al presidente del Consiglio - ha detto Berlusconi -. Questa è una cosa sicura e certa". E quelle delle minoranze sono "vere e proprie calunnie". "Il processo breve - ha poi sottolineato il premier - è un processo lungo, prevede tempi ancora troppo lunghi". In ogni caso, "è l'Europa che ce lo chiede. E c'è la Costituzione che ci dice che i processi debbono avere tempi certi e ragionevoli".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Bugiardo e buffone prima fatti processare e poi ne riparliamo!!! Sei la rovina dell'italia..........mai così in basso!!!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -