Berlusconi attacca l'opposizione: "Non all'altezza, governeremo fino alla fine"

Berlusconi attacca l'opposizione: "Non all'altezza, governeremo fino alla fine"

Berlusconi attacca l'opposizione: "Non all'altezza, governeremo fino alla fine"

Il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, torna ad attaccare l'opposizione, in particolare quella di sinistra, con l'accusa di sentirsi orfana del comunismo e non essere "all'altezza" della situazione che l'Italia ha di fronte, anche perchè "divisa su tutto". Il premier va al contrattacco osservando che "Le sinistre pretendono di essere cambiate, dicono di essere diventate liberal-democratiche. Ma non è vero. I loro uomini sono sempre gli stessi. La loro mentalità, la loro cultura, i loro più profondi convincimenti, i loro comportamenti sono rimasti gli stessi".

 

Berlusconi coglie l'occasione della presentazione della fondazione Rivolta Ideale, a cui fanno riferimento gli ex gruppi giovanili dell'Msi, per sferrare un attacco soprattutto al Partito Democratico ma non solo. Il Cavaliere, infatti, prende di mira anche il suo rivale Gianfranco Fini e il neonato partito di Futuro e Libertà, composto da "pochi transfughi passati con l'opposizione".

 

"La riforma costituzionale della giustizia e quella delle intercettazioni" sono per Berlusconi i tre grandi obiettivi che il suo governo realizzerà "entro il termine naturale della legislatura".  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -