Berlusconi chiude alla sinistra: ''Difficile collaborare su riforme''

Berlusconi chiude alla sinistra: ''Difficile collaborare su riforme''

Se il Pdl vincerà le elezioni “Stefania Prestigiacomo tornerà ad essere ministro”. Silvio Berlusconi davanti alle telecamere di ‘Tg Sky 24’ ha annunciato un altro ministro che farà parte della sua squadra di governo in caso di vittoria delle imminenti votazioni. Il Cavaliere, inoltre, ne ha approfittato per dichiarare il suo pessimismo in merito alle possibilità di un'intesa sulle riforme con il Pd di Walter Veltroni dopo le elezioni: "è molto difficile adesso".

Difficile riforme con sinistra. Il leader del Pdl ha spiegato che il Pd "ha copiato il 60% del nostro programma, perfino le nostre proposte sulle riforme" e quindi "quando saremo al governo loro dovrebbero dire si' alle nostre modifiche dell'architettura istituzionale''.

Lo ‘strappo’ con Bossi. Berlusconi ha colto l’occasione per ricucire lo strappo con l’alleato Umberto Bossi, evidenziato come il contrasto sia stata opera “dei giornali vicini alla sinistra”. “Io voglio bene a Bossi, per lui ho un amore fraterno assolutamente ricambiato” ha dichiarato il Cavaliere. “I fucili di cui parla sono solo delle metafore con le quali vuol dire che farà una dura battaglia. E non ho mai detto che Bossi è ammalato...” ha aggiunto.


Deluso da Veltroni. Berlusconi ha espresso"grande delusione" per l'atteggiamento di Veltroni, dopo che in principio "avevo creduto nella possibilità di un nuovo corso", dicendosi "totalmente affranto" perchè "tutto cio' che Veltroni ha promesso erano effetti speciali, visto che lui e' diplomato in fiction".


Schede elettorali. "Abbiamo tentato di tutto, ma a questo punto la situazione e' quella che e' e purtroppo resterà” ha commentato il leader del Pdl, tornando a parlare delle mancate modifiche sulle schede elettorali. E a chi bolla come 'scandaloso' il tentativo di ottenere un decreto per cambiare le schede, Berlusconi ha replicato: "E' scandaloso quello che ha fatto Amato, non quello che abbiamo proposto noi e il Pd".


Le donne del centrodestra. "Guardo le donne in Parlamento e le nostre sono meglio. La sinistra e' triste e cupa, non ha nemmeno gusto. Le nostre sono tutte belle e iper laureate” ha scherzato Berlusconi.


“Sinistra antropologicamente diversa da noi”. "Sono arrivato alla conclusione che quelli della sinistra sono antropologicamente diversi da noi". Lo ha dichiarato Silvio Berlusconi oggi a Savona nel corso del suo intervento elettorale. "Dicono -ha spiegato Berlusconi- che faccio troppe battute, ma il fatto e' che io non sono come quelli della sinistra che si inc... sempre. E ho capito perchè sono sempre così incacchiati, si alzano al mattino, si vedono allo specchio e si sono già rovinati la giornata: sono arrivato alla conclusione che sono antropologicamente diversi da noi".

“Di Pietro mi fa orrore”. "Veltroni nel suo partito ha imbarcato il peggio del peggio del peggio: Di Pietro. Quell'uomo mi fa orrore" ha tuonato il Cavaliere. "Di Pietro -ha spiegato Berlusconi- ha sbattuto in galera degli innocenti solo per fare bella figura e andare sui giornali".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -