Berlusconi contro la scuola pubblica, Bersani: ''Schiaffo inaccettabile''

Berlusconi contro la scuola pubblica, Bersani: ''Schiaffo inaccettabile''

Berlusconi contro la scuola pubblica, Bersani: ''Schiaffo inaccettabile''

ROMA - Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha replicato alle dure affermazioni del premier Silvio Berlusconi contro la scuola pubblica pronunciate sabato al congresso dei Congresso dei Cristiano riformisti. "Gli insegnanti - aveva affermato il Cavaliere - inculcano idee diverse da quelle che vengono trasmesse nelle famiglie". Per Bersani si tratta di "uno schiaffo inaccettabile a chi lavora con dedizione in condizioni rese sempre più difficili dal governo".

 

"La scuola pubblica - ha aggiunto il leader democratico - è il luogo in cui l'Italia costruirà il suo futuro. Non permetteremo che Berlusconi la distrugga". Anche Futuro e Libertà ha preso le distanze da quanto detto da Berlusconi. "Possono il centrodestra italiano e la destra nazionale immersa culturalmente nell'Italia di Giovanni Gentile screditare così il grande patrimonio educativo, istruttivo e culturale rappresentato dalla nostra scuola", si è chiesto Italo Bocchino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -