Berlusconi incassa la fiducia della Camera. ''Subito dialogo con Veltroni''

Berlusconi incassa la fiducia della Camera. ''Subito dialogo con Veltroni''

ROMA - Il governo Berlusconi ha incassato come previsto la fiducia della Camera dei deputati con 335 sì, 275 no ed 1 astenuto. Ma se l'esito favorevole del voto era ampiamente previsto, la sorpresa sono i grandi segnali di dialogo che prima il segretario del Pd Walter Veltroni e poi Silvio Berlusconi si sono scambiati. "Con Veltroni daremo avvio a una serie di confronti periodici con l'opposizione - ha annunciato il premier -, iniziando fin da questo fine settimana".

 

Berlusconi si è poi recato al Senato, dove è partita la discussione sulla fiducia. Nel suo intervento introduttivo il Cavaliere ha detto di sperare "che il parlamento metta fine ad alcuni privilegi discutibili del ceto politico". Ciò consentirebbe di "riscattare l'immagine della politica e la sua credibilità".

 

Berlusconi si è anche detto pronto a cercare la "collaborazione costruttiva, non soltanto con le forze politiche, ma anche con le forze sociali espressione del lavoro e dell'impresa".

 

Berlusconi ha poi sottolineato "che la crescita economica e civile dell'Italia non può passare che attraverso un impegno straordinario e concorde dei lavoratori e degli imprenditori. Il governo eviterà sempre lo scontro sociale, lavorerà con il concorso di tutti per governare i necessari processi di trasformazione verso una politica sociale più moderna e coerente con gli obiettivi di risanamento economico".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -