Berlusconi lascia l'interim, Paolo Romani nuovo ministro dello Sviluppo

Berlusconi lascia l'interim, Paolo Romani nuovo ministro dello Sviluppo

Berlusconi lascia l'interim, Paolo Romani nuovo ministro dello Sviluppo

ROMA - Silvio Berlusconi ha nominato il nuovo ministro dello Sviluppo. Si tratta di Paolo Romani, che ha giurato davanti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Al Quirnali erano presenti anche il presidente del Consiglio Berlusconi e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta. Per 153 giorni la poltrona lasciata vacante dopo l'addio di Claudio Scajola è stata ‘occupata' dal premier, il quale ha più volte spostato in avanti la scelta del successore.

 

Berlusconi aveva incassato una serie di no. Il primo è stato quello del presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo al quale è seguito quello del leader degli Industriali, Emma Marcegaglia.

Romani troverà sul tavolo il dossier nucleare, la legge sulla concorrenza, quella sul made in Italy e la lunga serie di crisi aziendali. Nella agenda anche  la firma del contratto di servizio della Rai.

 

BERLUSCONI AUTOIRONICO - Il premier Silvio Berlusconi ha mostrato serenità e buon umore. Al commesso del Quirinale che lo accolto al suo ingresso nella sala ha rivolto un confidenziale 'ciao'. Quindi si è diretto verso il 'muro' di fotografi, giornalisti e teleoperatori: "Come state? - ha chiesto - tutto bene?". In attesa dell'arrivo di Napolitano, Berlusconi si ha chiesto ai cronisti: "Volete che vi racconti una storiella per ingannare l'attesa?". Ma Gianni Letta lo ha immediatamente stoppato con un 'Alt'.A quel punto Berlusconi, con fare rassegnato ha sospirato: "Questo succede quando uno non ha niente da fare...", in una riflessione autoironica.

 

GLI AUGURI DEL PDL - Il portavoce del Pdl, Daniele Capezzone, ha subito inviato al neoministro "i migliori auguri di buon lavoro per l'incarico che assume". "Tutte le persone ragionevoli, ovunque collocate, comprendono che il nuovo ministro dello Sviluppo ha un compito importantissimo, che è interesse di tutti sostenere - ha detto Capezzone - anche le opposizioni, se trovassero un momento di ragionevolezza e di senso di responsabilità, dovrebbero comprendere che, almeno sul terreno della ripresa economica, il loro compito sarebbe quello di confrontarsi e concorrere in modo positivo".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Dalladario
    Dalladario

    E' stato nominato il ministro per lo Sviluppo di....Mediaset !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -