Berlusconi: "Prepariamoci alle elezioni". Astensione dei fianiani "inaccettabile"

Berlusconi: "Prepariamoci alle elezioni". Astensione dei fianiani "inaccettabile"

Berlusconi: "Prepariamoci alle elezioni". Astensione dei fianiani "inaccettabile"

"Prepariamoci alle elezioni". L'astensione dei finiani sulla mozione di sfiducia al sottosegretario alla Giustizia, Giacomo Caliendo, ha fatto infuriare il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che mercoledì sera, durante la cena a Villa Miani, ha parlato ai deputati del Pdl, definendo "inaccettabile" la scelta. "Questa estate riposiamoci, ricarichiamo le pile e prepariamoci alle elezioni. Potrebbero esserci tra tre anni, ma anche molto prima", ha affermato il Premier.

 

Sicuramente una minima speranza di ricucire lo strappo con il presidente della Camera, Gianfranco Fini, Berlusconi lo nutre ancora. "Avevamo una maggioranza straordinaria, un governo compatto e una squadra di giovani ministri motivati da grande idealismo, un esecutivo che ha risposto con grande efficacia alle emergenze", ha affermato il presidente del Consiglio davanti ai deputati del Pdl. E nuovamente ribadisce che al primo incidente si tornerà alle urne.

 

Non ci è andato leggero il Premier, che parlando Fini, Casini e Rutelli ha detto: "Loro sarebbero la novità? Gianfranco è un vecchio arnese e poi, dove credono di andare?"

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -