Berlusconi rompe il silenzio: ''Mai pensato alle elezioni anticipate''

Berlusconi rompe il silenzio: ''Mai pensato alle elezioni anticipate''

Berlusconi rompe il silenzio: ''Mai pensato alle elezioni anticipate''

MILANO - Silvio Berlusconi rompe il silenzio e smentisce le voci di elezioni anticipate. Attraverso una nota, il presidente del Consiglio ha espresso "stupore" per le notizie che in questi giorni paventavano come imminente l'ipotesi di un voto anticipato, ponendo l'accento sulla fiducia "che ci manifesta ogni giorno oltre il 60% degli italiani". Grazie a queste due componenti, ha assicurato il Cavaliere, "completeremo le riforme di cui l'Italia ha bisogno".

 

Berlusconi ha affermato di non aver mai pensato alle elezioni anticipate: "Il mandato che abbiamo ricevuto dagli elettori è di governare per i cinque anni della legislatura, ed è questo l'impegno che stiamo già portando avanti con determinazione e che intendiamo concludere nell'interesse del Paese", ha scritto, sottolineando che la maggioranza è solida "anche al di là di una dialettica interna che comunque ne accentua le capacità ideative".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di renzo397
    renzo397

    la smentita del giorno dopo.Ormai il giochino è vecchio,anche se funziona sempre.Incarica un burattino a libro paga per butarla là,poi in base alle reazioni più o meno sdegnate lancia la smentita.O è stato frainteso oppure la stampa di sinistra mente.(tutto quello contrario a lui è di sinistra) Direi che quello che stupisce è l'abboccare della stampa ,ma forse il tutto è pianificato con i giornali amici.Tra gli amici del presidente il più odioso è Belpietro che non so per quale ragione mi viene di associare a Uriah Heep noto per il modo viscido e il sorriso beffardo.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -