Berlusconi sbotta: "Basta con le tv che mi dileggiano"

Berlusconi sbotta: "Basta con le tv che mi dileggiano"

Berlusconi sbotta: "Basta con le tv che mi dileggiano"

Silvio Berlusconi è stanco delle televisioni italiane che "mi dileggiano ogni sera". Il premier parla di questo suo stato d'animo in un'intervista rilasciata al quotidiano "La Repubblica", a cui rivela che dietro a questi attacchi delle tv nei suoi confronti "c'è la mano dell'opposizione". "La verità - sostiene Berlusconi - è che la sinistra vuole quattro anni e mezzo di campagna elettorale". Insomma, sbotta il premier, "Mi insultano infischiandosene degli interessi del Paese".

 

Berlusconi, nell'intervista raccolta dal giornalista Claudio Tito, torna anche sul ‘caso-Obama'. "Solo in Italia la sinistra poteva pensare che quella mia battuta avesse qualcosa di razzista - afferma il Cavaliere -. In America nessuno ci ha fatto caso e lui stesso si è fatto una risata. Io ho solo detto che è intelligente, bello e abbronzato. Non ho detto che è alto perché stavo con Putin e Medvedev che sono quanto me".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi il Cavaliere parla del vertice con il presidente brasiliano Lula, al quale hanno partecipato alcuni giocatori del Milan; ai quali, a quanto pare, Berlusconi sta aprendo la strada politica.  "E' stato contentissimo di incontrarli - rivela Berlusconi a Repubblica -. Vorrebbe portare in politica Leonardo. Che è davvero una persona intelligente e che ha a cuore la sorte dei bambini. Ma Lula mi ha detto che in futuro anche Kakà potrà essere interessato alla politica". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -