Berlusconi stuzzica il Fli: ''Non c'è un c... di ragione per votarvi''

Berlusconi stuzzica il Fli: ''Non c'è un c... di ragione per votarvi''

Berlusconi stuzzica il Fli: ''Non c'è un c... di ragione per votarvi''

ROMA - E' un Silvio Berlusconi in ottima forma quello che si è presentato lunedì ai saluti di Natale tra le più alte cariche dello Stato al Quirinale. Il Cavaliere, dopo un momento di assopimento nel corso della cerimonia protocollare, è stato protagonista di alcuni siparietti nella sala dei rinfreschi. Al capogruppo Fli al Senato, Pasquale Viespoli, Berlusconi avrebbe detto: "Non c'è un c.... di ragione per votarvi". "Se l'ha detta è una battuta fuori posto e fuori luogo", ha detto Viespoli.

 

Il presidente ha poi avvicinato il leader dell'Api, Francesco Rutelli: "Mi si inchina il Terzo Polo". "Addirittura alle spalle", ha replicato ridendo Rutelli e Berlusconi ha precisato: "No, ai fianchi. Durante il rinfresco Berlusconi ed il presidente della Camera Gianfranco Fini non si sono salutati mentre il premier si è fermato a parlare con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed il presidente del Senato Renato Schifani.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -