Berlusconi tuona: ''Con questo governo aria irrespirabile''

Berlusconi tuona: ''Con questo governo aria irrespirabile''

Roma- "Un anno fa ero stato io a proporre un governo istituzionale. Il paese era uscito dalle elezioni diviso in due e mi sembrava che la politica dovesse rispondere con senso di responsabilità a quella situazione. La sinistra ha, invece, deciso di percorrere la strada dell'arroganza, nel più totale dispregio dei rapporti con l'altra metà del Paese, metà che è diventata ora larghissima maggioranza''. Lo ha dichiarato il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in una intervista a 'Il Giornale della liberta'', in edicola domani.

''Con questo governo l'aria è diventata davvero pesante, quasi irrespirabile'' ha aggiunto l'ex Premier. Il Cavaliere ha affermato che solo con una ''sfacciata arroganza'' il governo può ''restare aggrappato alle sue poltrone'', anche dopo le amministrative, ribadendo la sua soluzione: ''La via maestra dovrebbe essere quella delle elezioni anticipate''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Berlusconi ha poi commentato la sostituzione del comandante generale della Guardia di Finanza definendola come ''una manovra indecente'', spiegando che se ''io mi fossi comportato come Visco, mi avrebbero imposto l'espatrio''. Il leader di Forza Italia critica quello che definisce un ''comportamento tipico della sinistra'': ''Da Stalin in poi. Quando sono in difficoltà accusano gli altri. Quando li si coglie in fallo, gettano discredito sui loro accusatori. A me risulta che il generale Speciale sia un ufficiale integerrimo. Se qualcuno ha prove contrarie le fornisca al Paese'', conclude Berlusconi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -